SCHEDA INSEGNANTE

 

 

Sono nel campo dell’audiovisivo dal 1994 e ho avuto la fortuna di iniziare presto e di cambiare spesso linguaggi, durate e stili dei progetti ai quali ho lavorato. Per circa dieci anni ho realizzato trailer, promo e spot, mettendo mano a oltre 200 titoli cinematografici. Poi dal 2004 ho allargato e allungato le mie esperienze: documentari per la sala e la tv, fiction e inchieste giornalistiche, oltre a videoclip e ancora promo. Ho collaborato a livello nazionale e internazionale con le produzioni più conosciute e con quelle più piccole e indipendenti. Raccontare attraverso il montaggio, questo mi piace fare.

 

IL CORSO

 

PROGRAMMA

- Premessa e introduzione alla grammatica di base del montaggio di film, documentari, spot e videoclip.

Cenni di storia del Montaggio/1°parte:
- Le origini del cinema e del montaggio (Lumière, Méliès, Porter)
- Griffith e la nascita del montaggio invisibile.
- Il montaggio costruttivo in Russia (Kulešov e Pudovkin)
- La teoria del montaggio secondo Ėjzenštejn.
- Le influenze del montaggio intellettuale russo sugli autori moderni


Codici e regole del Montaggio Invisibile:
- Caratteristiche fondamentali: chiarezza, linearità, funzionalità.
- Continuità, simmetria delle inquadrature, campo/controcampo.
- Raccordi, l'asse di campo e il suo scavalcamento.
- Gli attacchi, le soggettive, i piani d'ascolto.
- Il montaggio alternato e il montaggio parallelo.
- Le ellissi temporali.
- La continuità dell'ambiente sonoro.

- Principali tipologie di tagli.

- Adobe Premiere:
- Interfaccia, importazione, pannelli, metadati.
- Esercizio in classe: ideazione e montaggio di un trailer. Lavoro svolto in coppia.
- Primi lavori sul suono. Chiusura progetto ed export.

Cenni di storia del Montaggio/2°parte:
- Il piano sequenza e la profondità di campo: le esperienze di Orson Welles.
- Il montaggio “proibito” e la Nouvelle Vague.
- Il montaggio “visibile” degli anni '60.

- Adobe Premiere:
- Organizzazione e selezione del materiale. Gestione di progetti più grandi.
- Esercitazioni pratiche di Montaggio di video brevi, in coordinamento con le altre discipline.

- Dalla moviola all’editing digitale: varie fasi del montaggio.

- Visione e analisi del montaggio di sequenze fondamentali, dagli anni ’70 al cinema contemporaneo.


- Adobe Premiere:
- Gestione effetti, transizioni e titolazione.

 
 

CV

  

ESPERIENZE

Nato a Roma nel 1973, sono nel campo audiovisivo dal 1994.

Dopo oltre 10 anni di ideazione e montaggio di trailer, promo e spot cinematografici per società come Filmauro, Cecchi Gori, Medusa e Lucky Red, passo nel 2004 al documentario per circuiti festival e alla produzione e post-produzione TV.

Nel 2018 ho curato il montaggio del documentario “Potlach-Milano” del collettivo Dynamoscopio, lavoro che affronta i temi dell’inter-cultura del capoluogo lombardo.

Nelle ultime stagioni ho curato il montaggio di “Dreaming of Monica” il nuovo film di Aureliano Amadei e del documentario “Lo scorpione sono io” di Juan S.Alvarez sul tradizionale e storico carnevale cubano. Nel 2016 ho lavorato al montaggio di “Empty Desert” - un lavoro sulle comunità beduine nel sud d’Israele - e “In Habits”, realizzato dal collettivo milanese Dynamoscopio che racconta tre diverse realtà abitative del capoluogo lombardo.
Sempre nel 2016 ho collaborato con Raffaella Cosentino alla realizzazione di due video- inchieste sull’immigrazione e i centri di espulsione italiani.

Nel 2014-2015 ho curato il montaggio dei documentari “Il futuro è troppo grande” di Giusy Buccheri e Michele Citoni, “Il Leone d’Orvieto” di Aureliano Amadei, e “The Human Chain” di Paolo Barberi e Riccardo Russo, sulla crisi alimentare nella regione del Sahel per il WFP.
Sempre nel 2015 ho montato le riprese dello spettacolo “Il giro del mondo in 80 minuti” dell’Orchestra di piazza Vittorio, andato in onda sulla Rai.

Ho inoltre firmato nel 2013 “El Gigante” di Bruno Federico del quale sono co-autore, insieme a Consuelo Navarro.

Come socio della cooperativa di ricerca, produzione e postproduzione audiovisiva Suttvuess, ho firmato il montaggio di "The Well – voci d’acqua dall’Etiopia", di Riccardo Russo, Paolo Barberi, "A new day has come" di Emiliano Sacchetti , "Jeans and Martò" di Claudia Palazzi, Clio Sozzani, “Non pensavo che la vita fosse così lunga. Tiberio Mitri” di Aureliano Amadei, Alessandro Falcone e Gian Piero Palombini, “Maputo Dancing Dump” di Marco Pasquini, “Sortino Social Club” di Giusy Buccheri.

Oltre ai titoli prodotti da Suttvuess, nel 2011 ho montato per Al-Jazeera UK il docu-film "Back to L'Aquila" a due anni dal terremoto del capoluogo abruzzese.

Sono stato responsabile di progetti di post-produzione per il network televisivo Current Italia e ho collaborato con Silvia Luzi e Luca Bellino per la realizzazione di inchieste per "Presa Diretta" di Riccardo Iacona (RaiTre).

Prima del 2010 ho infine realizzato: "Missing New Orleans", firmato con Simona Tili e Angelica De Rossi, premiato al Napoli film festival come miglior documentario, "I Gigantari" di Ella Pugliese, che ha ricevuto una menzione speciale alla rassegna della fondazione “Libero Bizzarri” e "Io non sono un moderato" di Andrea Nobile, su Dario Fo candidato sindaco di Milano, evento speciale al festival di Locarno 2007.